Contenuto principale

Regolamento per l'esercizio del diritto di accesso

Costi per la riproduzione degli atti e documenti e per i diritti di ricerca e visura

Con Delibera di Giunta n. 9 del 08/02/2022 (abrogazione della Delibera di G.C. n. 04 del 21/01/2003) si dispone:

1) Di stabilire, nel rispetto del principio di dematerializzazione, l’eventuale spedizione dei documenti, unicamente a mezzo di invio telematico;

2) Di stabilire che per la spedizione telematica di documenti già archiviati in formato non modificabile, è dovuto il solo diritto di ricerca. Qualora sia necessaria la scansione di documenti cartacei, i costi sono determinati come da tabella sotto riportata;

3) Di stabilire che, la visura di documenti amministrativi con eventuale riproduzione fotografica in proprio, rappresenta una modalità di accesso, riferita alla visione dei documenti e che, pertanto sarà subordinata unicamente ai costi di ricerca e visura;

4) Di stabilire in questa sede le modalità di pagamento degli importi previsti secondo le seguenti opzioni:

  • in contanti presso l’Economo comunale, per il tramite dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico, prima del ritiro del materiale, dietro rilascio di apposita ricevuta;
  • con bonifico bancario sul conto intestato alla Tesoreria Comunale, indicando come causale “Rimborso copie per accesso agli atti”;
  • tramite servizio pagoPa, non appena lo stesso sarà attivato, a cura dei competenti Uffici;

5) Di esentare dal pagamento dei diritti di ricerca e di visura, ai sensi dell’art. 12 comma 4 del Regolamento per l’esercizio del diritto di accesso alle informazioni, ai dati e ai documenti amministrativi (approvato con Delibera di Consiglio n. 7 del 21.02.2019) le Pubbliche Amministrazioni che, in condizione di reciprocità, richiedano documenti e atti necessari allo svolgimento della loro attività, nonché i consiglieri comunali, gli organi di stampa e le testate radio-televisive.

Consulta la Delibera di G.C.

Torna all'inizio