Contenuto principale

Mercato settimanale del giovedì - nuove misure di prevenzione e contrasto alla diffusione del virus COVID-19

Ordinanza n. 138 del 18 novembre 2020

Con ordinanza sindacale n. 138 del 18 novembre 2020 è stato disposto che a far data dall’emissione della stessa e fino a quando in materia non interverranno ulteriori provvedimenti da parte delle competenti Autorità Statali e Regionali, il mercato settimanale del giovedì dovrà svolgersi nel rispetto delle seguenti disposizioni  adottate al fine di contenere e prevenire il contagio da Coronavirus (COVID-19):

  1. Se si accusano sintomi influenzali quali linee di febbre, tosse, raffreddore, ecc., da parte di qualsiasi frequentatore del mercato settimanale, non si può accedere all’area mercatale.

  2. Tutti gli operatori economici e i loro dipendenti, prima dell’accesso nella zona del mercato, si sottoporranno autonomamente al controllo della temperatura corporea e dovranno tenere a disposizione degli organi di controllo apposita autocertificazione attestante il proprio buon stato di salute e le altre condizioni richieste dalla legge al fine di prevenire il diffondersi del virus. Se la temperatura corporea di un operatore economico o di un suo dipendente dovesse risultare superiore ai 37 gradi e mezzo (37,5°), tale persona non può accedere nell’area dove si svolge il mercato settimanale.

  3. Tutti gli avventori prima dell’accesso nella zona del mercato si sottoporranno autonomamente al controllo della temperatura corporea. Se la temperatura corporea dovesse risultare superiore ai 37 gradi e mezzo (37,5°) è vietato accedere nell’area dove si svolge il mercato settimanale.

  4. Durante lo svolgimento del mercato settimanale, gli organi di controllo e/o altro personale incaricato, potrà rilevare, a mezzo termo-scanner, sia agli operatori economici e loro dipendenti, sia agli avventori, la temperatura corporea.

  5. Durante le operazioni di carico e scarico, deve essere mantenuta rigorosamente fra gli operatori una distanza interpersonale di almeno un metro e devono essere sempre indossati i necessari dispositivi di protezione: guanti monouso e mascherina per la protezione delle vie respiratorie.

  6. Gli operatori commerciali devono provvedere, mediante idonei ed appositi detergenti e igienizzanti, alla pulizia delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di vendita ed effettuare per le superfici toccate più frequentemente, oltre alla pulizia, una disinfezione periodica con apposite ed idonee soluzione di ipoclorito e/o di alcool etilico.

  7. Ad ogni banco del mercato devono essere obbligatoriamente affissi appositi cartelli che indicano le norme anti-contagio e devono essere messi a disposizione della clientela appositi ed idonei prodotti igienizzanti per le mani.

  8. Qualsiasi frequentatore del mercato settimanale deve obbligatoriamente indossare sempre la mascherina per la protezione delle vie respiratorie e utilizzare i guanti monouso.

  9. L’uso dei guanti può essere sostituito da una frequente igienizzazione delle mani, mediante appositi ed idonei sanificatori, da effettuarsi in ogni caso sempre dopo ogni operazione.

  10. Gli operatori, devono curare scrupolosamente l’igiene delle mani lavandole con soluzioni di gel disinfettante, poiché la maggior parte dei compiti legati alle mansioni richiedono il contatto diretto con la merce ed il cliente.

  11. La vendita dei prodotti e delle merci deve avvenire solo sul fronte del banco di vendita, apponendo dei paletti mobili a catenella o altra idonea segnalazione che garantisca l’entrata in un punto e l’uscita dall’altro, inquadrando lo spazio del banco in un’area che abbia una concentrazione massima di una o due persone alla volta nel rispetto della distanza interpersonale obbligatoria di un metro.

  12. Ogni operatore commerciale, per la gestione del flusso dei clienti, avrà cura di segnare a terra davanti al banco, con nastro colorato o gesso, la distanza di sicurezza di un metro e dovrà servire i clienti in maniera tale che sia soddisfatto il rispetto della distanza interpersonale di sicurezza di almeno un metro, evitando qualsiasi forma di assembramento, facendo in modo altresì che anche il passaggio degli avventori sia costantemente fluido.

  13. Ai fianchi di ogni banco deve essere posizionato lateralmente un telo, da cielo a terra, in maniera tale da separare un banco dall’altro.

  14. Fra un banco di vendita e l’altro e nelle adiacenze dello stesso, non deve essere consentito alcun tipo di passaggio. L’operatore commerciale dovrà provvedere ad interdire il passaggio della clientela negli spazi fra i banchi di vendita mediante l’apposizione di una catenella in plastica, ovvero con idonee fettucce in plastica bianco/rossa. 

  15. E’ obbligo per ogni operatore commerciale posizionare raccoglitori chiusi per i rifiuti presso i propri banchi di vendita e/o il loro utilizzo per più banchi di vendita limitrofi. Al termine del mercato i rifiuti vanno smaltiti nel rispetto delle regole stabilite dal Comune per la raccolta indifferenziata dei rifiuti solidi urbani.

  16. Gli spostamenti dei commercianti e/o loro dipendenti all’interno dell’area di mercato devono essere limitati al minimo indispensabile e nel rispetto delle indicazioni e prescrizioni previste dalle disposizioni vigenti in materia di contingentamento e prevenzione del COVID-19.

  17. Nel caso di vendita di prodotti alimentari, questi non devono essere assolutamente toccati con le mani dai clienti. Una volta scelti ed indicati dal cliente, tali prodotti devono essere presi e imbustati direttamente dall’operatore commerciale, utilizzando appositi ed idonei dispositivi e provvedendo alla sanificazione delle mani dopo ogni operazione, anche se si utilizzano guanti.

  18. I venditori di abbigliamento e accessori per l’abbigliamento devono mettere a disposizione della clientela guanti monouso, da utilizzare obbligatoriamente per scegliere in autonomia la merce.

  19. Dopo il loro utilizzo i guanti monouso vanno tolti sfilandoli alla rovescia e smaltiti in appositi contenitori, messi a disposizione presso i banchi di vendita, per poi essere conferiti nella raccolta indifferenziata dei rifiuti.

  20. Se ed ogni qualvolta un operatore commerciale che non sia addetto esclusivamente alla cassa, maneggi del denaro, successivamente a tale maneggio dovrà provvedere all’igienizzazione e sanificazione delle mani mediante apposite ed idonee soluzioni, mentre, nel caso in cui utilizzi guanti monouso, provvederà alla loro sostituzione. 

  21. Dopo l’utilizzo di guanti monouso è opportuno provvedere alla sanificazione delle mani mediante apposite ed idonee soluzione idroalcoliche.

  22. Nel caso in cui siano posti in vendita beni usati, quali capi d’abbigliamento, scarpe ed altri accessori, questi devono essere igienizzati prima di essere posti in vendita.

  23. Qualora si verifichino situazioni di assembramento, di mancanza di rispetto delle regole igienico sanitarie, di mancato rispetto di quanto disposto con la presente Ordinanza, se causate da uno o più operatori commerciali, questi possono essere immediatamente allontanati dall’area mercatale, con conseguente sospensione dell’autorizzazione di vendita per il mercato settimanale.

  24. I clienti devono osservare rigorosamente il rispetto delle norme che disciplinano la distanza interpersonale di almeno un metro sia all’entrata sia all’uscita dal mercato e in tutte le fasi in cui si svolge l’attività mercatale (es osservazione e visione delle merci esposte, l’attesa al banco, l’acquisto e il pagamento).

  25. I clienti devono permanere nella zona del mercato settimanale il tempo strettamente necessario per l’acquisto della merce, evitando qualsiasi forma d’assembramento.

  26. Da parte di tutti i frequentatori del mercato settimanale, devono essere evitate strette di mano e/o abbracci.

  27. Ogni frequentatore del mercato settimanale deve praticare l’igiene respiratoria, starnutendo e/o tossendo in un fazzoletto da smaltire successivamente in appositi contenitori per poi conferirli nella raccolta indifferenziata dei rifiuti. Dovrà evitare il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie. Qualora tale contatto dovesse avvenire, sarà necessario provvedere immediatamente alla igienizzazione e sanificazione delle mani mediante apposite ed idonee soluzioni idroalcoliche.

L’inosservanza della presente Ordinanza sarà perseguita ai sensi e per gli effetti delle disposizioni vigenti in materia di tutela valide durante il periodo di emergenza Covid-19, fatte salve le eventuali e più gravi ipotesi di reato.
La Polizia Municipale e le altre Forze dell’Ordine sono incaricate di vigilare per il rispetto di quanto disposto con la presente Ordinanza.

Torna all'inizio